Chi ha detto che i murales sono brutti e deturpano le facciate delle case? Filadelfia ha fatto dei propri murales uno status symbol per attrarre visitatori. Ma sono soprattutto i turisti statunitensi locali che conoscono questa particolarità della città. Eppure questi murales sono delle vere e proprie opera d’arte.

Non aspettatevi però i murale come quelli che si possono vedere qui in Italia. Siamo negli USA e tutto, ma proprio tutto, è grande, molto grande. I giardini di Washington con attorno i musei dello Smithsonian? Sono enormi. I grattacieli di New York? Altissimi. I murales di Filadelfia? Infiniti…

Ecco allora alcuni dei murales (pochissimi rispetto a quelli realizzati in tutta la città, clicca qui per maggiori informazioni) che ho fotografato a Filadelfia.

Philadelphia Muses di Meg Saligman
Pride and Progress di Ann Northrup
Pride and Progress
Spring di David Guinn
Sanctuary di James Burns

E per finire, come poteva mancare un murales nella stazione ferroviaria? E cosa poteva rappresentare? Chiaramente un treno:

Come accennato questi sono solo pochi esempi dei murales di Filadelfia, una città bella, aperta, libera e accogliente che vale la pena visitare.

300x250
,
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.