La catena milanese di ostelli Ostello Bello presenta il primo di una serie di viaggi che porteranno i partecipanti a viaggiare con la sua filosofia: la prima tappa in Myanmar, nelle meravigliose zone dove hanno sede quattro ostelli belli tra Yangon, Mandalay, Bagan e Inle Lake.

Ostello Bello per la prima volta organizza un viaggio accompagnando due gruppi di partecipanti alla scoperta della sua seconda casa: il Myanmar. Dodici giorni in giro tra i luoghi, le persone e i sapori di questa terra dove la catena di ostelli milanese è presente con quattro strutture. Il viaggio toccherà Yangon, Mandalay, Bagan e Inle Lake, usando come base le case di Ostello Bello, dando la possibilità di vivere la filosofia di viaggio di Ostello insieme ai ragazzi dello staff.

Due i periodi di viaggio, dal 25 luglio all’6 agosto il primo e dall’8 al 20 agosto il secondo, ad un prezzo più che competitivo (699 euro escluso i voli) che comprende spostamenti interni e soggiorni, drink in omaggio, tasse, cibo, escursioni e intrattenimenti.

 

Il ritrovo sarà alla Shwedagon Pagoda di Yangon, dove il gruppo si formerà, per poi spostarsi a Mandalay, capitale commerciale del Paese e città ricca di spiritualità. Dopo alcuni giorni, si ripartirà alla volta di Bagan con la sua leggendaria Valle dei templi per completare il viaggio nell’incantevole area di Inle Lake, dove assaporare a pieno la vita quotidiana, i rituali e le tradizioni del popolo del Myanmar.

Ai partecipanti sarà data l’opportunità di vivere alcune esperienze assolutamente uniche, possibili grazie alla profonda conoscenza del Paese di chi lavora negli Ostelli del Myanmar ormai da anni: dalla tappa a Mandalay, facendosi insegnare dagli artigiani locali i trucchi del mestiere al mercato di Zay Cho, o facendo una gita sul ponte di legno più lungo al mondo, alle serate al Karaoke KTV, ai giri in barca all’incredibile tempio di Mingun per finire con un party sulla splendida terrazza dell’Ostello; a Bagan, con il pranzo a casa dei cognati del manager Rosta e la cena dall’amico Ba Chit, facendo affari al mercato di Nyaung U o visitando gli headquarter di Action Aid. Fino a Inle Lake dove il gruppo si potrà misurare con una lezione di cucina alla scuola di tofu al Tofu Village, visitare la più importante vineria del Myanmar o assaporare il pesce appena catturato dai pescatori dei posto.

Carlo dalla Chiesa, Amministratore Delegato di Ostello Bello: “La filosofia di viaggio di Ostello Bello è diversa da quella dei tour organizzati e delle vacanze-safari: questa nuova serie di viaggi vuole regalare a chi la vivrà con noi non solo la conoscenza dei luoghi del Myanmar che amiamo di più, ma l’esperienza e il valore dell’essere viaggiatori, non turisti, per assaporare al meglio le bellezze e le ricchezze dei paesi che ci ospitano ed entrare davvero in contatto con persone, usanze, culture e modi di vivere. Una filosofia di viaggio che caratterizza da sempre l’ospitalità di Ostello Bello in tutte le nostre strutture e che vorremmo poter far vivere direttamente anche a questi nostri primi compagni di viaggio. Questo è il primo di una serie di viaggi ed esperienze che vorremmo in futuro portare anche in altri luoghi, tra Italia e Europa, per accompagnare i viaggiatori a visitare paesi dove non siamo presenti ma che conosciamo profondamente”.

ON1 Photo RAW 2019.5 - The Best Alternative to Lightroom and Photoshop
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.