Da poco è stata rilasciata la versione 2.0 del programma RAW Power della Gentlemen Coders. Il principale sviluppatore di RAW Power è Nik Bhatt, ex Senior Director of Engineering per Aperture e iPhoto, quindi uno che di elaborazione fotografica e del motore di sviluppo dei file Raw di Apple ne sa molto. Però, la prima cosa che distingue Raw Power da Aperture è la flessibilità. Le immagini possono essere modificate in modo non distruttivo direttamente in RAW Power o all’interno di Foto perché RAW Power è anche utilizzabile come estensione di Foto. 

L’interfaccia del programma 

Cominciamo col dire che il programma non è paragonabile Lightroom o Capture One perché gli mancano alcune delle funzioni interessanti di questi due applicativi. Per esempio non si può lavorare con i livelli e mancano le maschere a gradiente radiale e lineare. Inoltre, pur avendo una buona gestione della propria biblioteca di immagini non permette di inserire votazioni o altri indicatori sulle foto per poterle selezionare più velocemente. RAW Power è soprattutto indirizzato agli orfani di Aperture, ma dispone comunque di strumenti estremamente sofisticati per lavorare con file Raw ed è quindi un’ottima scelta per la modifica rapida dei propri file soprattutto quando non occorre lavorare con le maschere. Il programma è anche economico (costa poco più di 30 euro) ma è disponibile solo per i computer Apple via App Store.

Se stiamo lavorando con l’applicativo Foto, apriamo un file Raw nella modalità di modifica e scegliamo l’estensione RAW Power, gli strumenti del software che stiamo provando compariranno nel pannello di modifica sul lato destro della finestra. Attenzione, però: se in precedenza abbiamo modificato un’immagine Raw in Foto, verrà visualizzato un avviso e sarà possibile usare gli strumenti base del programma e non quelli di modifica profonda del file Raw, a meno di non ripristinare l’immagine Raw originale. Attenzione, inoltre, che come Foto e lo stesso file system di Apple anche RAW Power non digerisce i file Raw compressi delle fotocamere Fujifilm (con le altre fotocamere non ci sono problemi).

Ecco cosa succede se si cerca di aprire file Raw compressi

Come accennato il programma ha un ottimo modulo per la gestione dei file Raw, derivato dal motore di sviluppo di Aperture. Sono diversi i parametri modificabili, come si vede nell’immagine qui sotto.

Tra le novità della nuova versione c’è il pannello “Enhance” che permette di migliorare la definizione dell’immagine, la profondità e di schiarire le ombre senza deteriorare l’immagine. Ottima anche la gestione delle curve.

Rispetto ad altri programmi economici, RAW Power offre molte opzioni interessanti per la modifica delle immagini. Per esempio è possibile sistemare la prospettiva dello scatto, eliminare possibili aberrazioni, effettuare tagli in base alle varie dimensioni standard. Anche l’opini della vignettatura è interessante perché permette di selezionare manualmente il centro della vignettatura stessa.

Come accennato il motore di sviluppo dei file Raw funziona molto bene e soprattutto fornisce un ottimo risultato anche con i Raw di Fujifilm, migliore di quello di Lightroom e simile a quello di Capture One che, a mio parere, rimane il software ottimale per i Raw Fujifilm. Ecco di seguito i particolari al 200% di un’immagine un po’ difficile a 1000 Iso in un ambiente scuro, solo sviluppati dagli applicativi senza nessun intervento successivo.

Particolare al 200% dell’immagine sviluppata ma non ritoccata con RAW Power
Particolare al 200% dell’immagine sviluppata ma non ritoccata con Lightroom.
Particolare al 200% dell’immagine sviluppata ma non ritoccata con Capture One.

Infine, vediamo cosa mi è piaciuto e cosa non mi è piaciuto del programma. Come accennato, se volete lavorare con livelli e maschere radiali  particolari, RAW Power non fa per voi. Ma se siete nostalgici di Aperture o vi serve un applicativo semplice ma potente, il programma di Gentlemen Coders fa per voi: è potente, veloce e soprattutto costa poco. 

Mi è piaciuta la velocità elaborativa e le funzioni evolute di trattamento delle immagini e la perfetta integrazione con l’applicazione Mac Foto. Ma il punto che ho trovato più limitato è nella gestione della galleria delle immagini: chi come me lavora con moltissime foto ha bisogno di un sistema anche per catalogarle, cosa che AW Power per ora non offre. Il browser delle foto funziona bene ma non c’è la possibilità di mettere tag o votazioni.

RAW Power è disponibile a 33 Euro su App Store.

ON1 Photo RAW 2019.5 - The Best Alternative to Lightroom and Photoshop
,
Ti potrebbero piacere anche:

1 Comment

  1. […] Raw Power, l’editor di immagini dello sviluppatore di Aperture […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.