Da Ragusa a Noto

Ragusa è un comune italiano di 73 521 abitanti, capoluogo di provincia. È il settimo comune della regione per popolazione e il terzo per superficie ed è il capoluogo più meridionale d’Italia. Ragusa è chiamata la “città dei ponti”, per la presenza di tre strutture molto pittoresche e di valore storico, ma è stata definita anche da letterati, artisti ed economisti come “l’isola nell’isola” o “l’altra Sicilia”, grazie alla sua storia e ad un contesto socio-economico molto diverso dal resto dell’isola. Nel 1693 un devastante terremoto causò la distruzione quasi totale dell’intera città, con più di cinquemila vittime. La ricostruzione, avvenuta nel XVIII secolo, la divise in due grandi quartieri: da una parte Ragusa superiore, situata sull’altopiano, dall’altra Ragusa Ibla, sorta dalle rovine dell’antica città e ricostruita secondo l’antico impianto medioevale. (da Wikipedia)

https://youtu.be/uHDUlPJUAoE?list=PLqxoHrxYUBde9EZqB9keg1hiLeLaZ0_iB

Noto

Noto ha origini antichissime, ma per come oggi appare è il frutto della ricostruzione dopo il devastante terremoto del 1693 che la distrusse completamente. Venne così ricostruita su un luogo più ampio e sicuro, con impianto lineare, strade parallele e ampie, utilizzando la pietra locale calcarea chiara e compatta, a cui il tempo ha conferito un meraviglioso color oro con sfumature tendenti al rosa.Furono chiamati gli artisti più brillanti dell’epoca da tutta la Sicilia, che la progettarono studiando le prospettive per renderla perfetta. Nel 2002 fu dichiarata Patrimonio dell’Umanità da parte dell’UNESCO, insieme con il Val di Noto e da molti è definita la”Capitale del Barocco”.

ON1 Photo RAW 2019.5 - The Best Alternative to Lightroom and Photoshop
,
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.