Loading...
Eventi

La notte delle idee, online dal Museo Nazionale Scienza e Tecnologia di Milano

Giovedì 28 gennaio dalle 19 alle 22, il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci partecipa come unica istituzione culturale italiana alla VI edizione de La nuit des idées, organizzata dall’Institut Français in tutto il mondo. Una serata online originale, che vede la collaborazione del Museo con il Conservatoire National des Arts et Métiers e con la Chaire Arts & Sciences dell’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs, con un programma di incontri internazionali inediti che presentano i retroscena delle invenzioni rivoluzionarie e delle creazioni di nuove prospettive.

Le discussioni da Milano a Parigi fino a Montreal, moderate dal giornalista scientifico di Radio France Inter Daniel Fiévet, si svolgono in diretta dal Musée des Arts et Métiers, dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, dal Centre Pompidou e dall’Institut Milieux, dell’Université Concordia de Montréal, con gli interventi di curatori, artisti, designers e ricercatori.

La collaborazione con il Conservatoire National des Arts et Métiers rientra nell’ambito dei rapporti internazionali che da sempre il Museo sviluppa per la valorizzazione e tutela delle collezioni e dei progetti educativi. Nella sua attività di ricerca e sviluppo di contenuti originali e nella salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, il Museo si avvale infatti della competenza di esperti di riferimento, sia a livello nazionale che internazionale, provenienti dal contesto dell’università e della ricerca, dall’ambito dei beni culturali e dei musei, dal mondo dell’impresa e dalla società civile.

Con un dialogo tra Claudio Giorgione – curatore del Dipartimento Leonardo, Arte e Scienza del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia – e Lionel Dufaux – curatore delle collezioni Trasporti ed Energia del Musée des Arts et Métiers – la prima parte della serata è dedicata al sogno di volare e alla riscoperta dei legami invisibili tra Leonardo da Vinci a Clément Ader.

Oggi abbiamo quasi dimenticato il brivido che proviamo quando ci alziamo da terra, ma il legame tra l’uomo e il volo è talmente antico che non basta una pandemia per spezzarlo.
La possibilità per l’uomo di volare è nata grazie al suo stesso ingegno e ha origine nell’osservazione degli uccelli e nel desiderio di sfidare la natura. Prima ancora del corpo è la mente a volare alto. In questa Notte delle idee proviamo a volare con l’immaginazione, ripercorrendo la storia dell’uomo, dei suoi sogni e del suo ingegno.

PROGRAMMA DELLA SERATA

19.00: Introduzione
Cynthia Fleury, filosofa e psichiatra, professoressa della cattedra Scienze umane e Salute delConservatoire National des Arts et Métiers.

19.10: Il sogno di volare, da Leonardo da Vinci a Clément Ader
Dialogo tra Lionel Dufaux, curatore delle collezioni Trasporti ed Energia del Musée des Arts et Métiers di Parigi, e Claudio Giorgione, curatore del Dipartimento Leonardo, Arte e Scienza e coordinatore dei progetti di conservazione e restauro del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Sospeso nella scalinata d’onore del Musée des Arts et Métiers, l’Avion III di Clément Ader esprime una vera ispirazione tratta dalla Natura. Leonardo da Vinci aveva seguito un processo analogo, come lo mostrano i modelli presenti nelle Gallerie del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci? Ader conobbe gli scritti di Leonardo da Vinci?

20.00: Le grandi invenzioni non hanno prezzo
Pillole video su alcuni oggetti iconici del Musée des Arts et Métiers.

20.05: All’origine della trasmissione delle immagini
Dialogo tra Marie-Laure Estignard, Direttrice del Musée des Arts et Métiers e Samuel Bianchini, artista ed insegnante-ricercatore presso l’École nationale supérieure des Arts Décoratifs sul Pantelegrafo di Giovanni Caselli.
 
20.20: Riprese d’immagini
Samuel Bianchini, professore dell’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs, invita i ricercatori dell’Institut Milieux dell’Université Concordia de Montréal a dibattere, durante l’originale visita della mostra “Matières d’image” del Centre Pompidou, sulla materialità delle immagini e sui dispositivi multimediali.

21.50: Conclusione della serata al Musée des Arts et Métiers
Con Marie-Laure Estignard, direttrice del Musée des Arts et Métiers, e Lionel Dufaux, curatore delle collezioni Trasporti ed Energia.

Giovedì 28 gennaio, dalle 19 alle 22 al seguente link youtube:

https://www.youtube.com/user/museoscienza

oppure su

https://www.youtube.com/watch?v=KNTZ4ZwLoEc&feature=youtu.be

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.