La metropolitana di Mosca comprende 346,2 km di binari, 14 linee e 206 stazioni, 44 delle quali sono considerate patrimonio culturale. Entro il 2020, secondo i piani del governo di Mosca, saranno costruite altre 78 stazioni e la lunghezza della metropolitana aumenterà di più di 160 km. Una metropolitana 

Un dedalo di gallerie e stazioni. La prima linea venne aperta il 15 maggio 1935: andava dalla stazione Sokol’niki alla stazione Park Kul’tury con una diramazione per la Smolenskaja. Molte delle stazioni più belle vennero realizzate nel periodo di Stalin, negli anni cinquanta.

Ecco allora alcune stazioni delle metropolitana di Mosca (Fujifilm X-E3 e 10-24 f4).

Stazione Kievskaya: con solenni lampadari e bellissimi mosaici dedicati al lavoro dei campi e alle attività sociali sovietiche.
Stazione Kievskaya: il grande affresco che commemora il 300mo anniversario della riunificazione tra Russia e Ucraina..
Stazione Kievskaya: il lavoro nei campi e il faccione di Stalin.
Stazione Arbatskaya: con lampadari immensi e un’eleganza unica.
Stazione Ploschad’ Revolyutsiy: è la stazione più famosa, rivestita di marmo rosso dell’Armenia e ornata da ben 76 statue di bronzo, opera di Matvey Manizer. Le statue rappresentano tutte le tipologie di cittadini sovietici: dall’atleta al soldato, dalla contadina all’ufficiale, dall’operaio all’architetto.
Stazione Ploschad’ Revolyutsiy: la statua della la guardia di frontiera. Accarezzare il muso del suo cane pare porti fortuna.
Stazione Ploschad’ Revolyutsiy: sulla sinistra la statua del compagno Aleksej Grigor’evič Stachanov (da cui deriva lo stacanovismo…).
Stazione Komsomol’skaja: caratteristica principale di questa stazione è il grandioso soffitto dipinto di giallo e decorato con stucchi a motivi floreali e mosaici raffiguranti eroi militari russi del passato.
Stazione Komsomol’skaja: Vladimir il Bello che portò il cristianesimo in Russia.
300x250
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.