Come ti è sembrato il post?

L’ Agenzia spaziale europea (ESA) ha pubblicato un alcune nuove foto che mostrano un enorme cratere di acqua ghiacciata su Marte.

Il cratere di Korolev è lungo 82 chilometri e si trova nelle pianure settentrionali di Marte, appena a sud di una vasta zona di terreno piena di dune che circonda una parte polare settentrionale del pianeta (nota come Olympia Undae). È un esempio ben conservato di un cratere marziano ed è pieno non di neve ma di ghiaccio, con il suo centro che ospita un cumulo di acqua ghiacciata di circa 1,8 chilometri di spessore.

Vista in pianta del cratere di Korolev

L’ESA valuta 2.200 chilometri cubici di acqua. Una stima niente male se si pensa a future missioni umane su Marte.

Il contesto del Cratere di Korolev

Questa presenza di ghiaccio è dovuta a un fenomeno noto come “trappola fredda“, che si verifica perché il pavimento del cratere è profondo (si trova circa due chilometri sotto il bordo) ed è sempre a temperature molto basse.

Le parti più profonde del cratere Korolev, quelle contenenti ghiaccio, agiscono come una trappola naturale fredda: l’aria che si muove sopra il deposito di ghiaccio si raffredda e affonda, creando uno strato di aria fredda che si trova direttamente sopra il ghiaccio stesso.

Comportandosi come uno scudo, questo strato aiuta il ghiaccio a rimanere stabile ea impedirne il riscaldamento e la sua scomparsa.

Topografia del cratere di Korolev

La missione Mars Express dell’ESA è stata lanciata il 2 giugno 2003 e ha raggiunto Marte sei mesi più tardi. Il satellite è entrato in orbita intorno al pianeta rosso il 25 dicembre e oggi è il 15° anniversario dell’inserimento dell’orbita della sonda e l’inizio del suo programma scientifico. Sarà anzianotto ma non ha smesso di stupire.

300x250
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.