Il tratto del Nilo tra Luxor e Assuan è quello più ricco di monumenti egizi. Ma come vive la gente che abita le sponde del grande fiume? E soprattutto di cosa vivono e quali sono i lavori che fanno. Diciamo subito che non ci sono aziende o fabbriche in questa parte dell’Egitto. Sono pochissimi anche i ponti che attraversano il grande fiume. Oltre a un piccolo contributo statale la gente del Nilo opera soprattutto nell’agricoltura, nella pesca e nel turismo (nei grandi suk o vendendo autonomamente piccoli oggetti davanti ai monumenti). Sono poveri ma hanno molta dignità. Anche se stanno lavorando nei campi o stanno pescando non guardano male le ricche navi dei fortunati stranieri che solcano in crociera le tranquille acque del Nilo: salutano e sorridono. Qualche volta con piccole barche si buttano contro i colossi in navigazione per cercar di vendere tovaglie o salviettoni ai turisti. 

Ecco allora il mio piccolo reportage sulla gente del grande Nilo.

La tranquilla vita lungo il Nilo (clicca per vedere le foto)

Lavori sul fiume (clicca per vedere le foto)

Suk e mercatini nelle città lungo il Nilo (clicca per vedere le foto)