Come stare calmi durante un volo con molte turbolenze

Come ti è sembrato il post?

È impossibile evitare le turbolenze durante un volo, ma è possibile gestire l’ansia e la paura. Può capitare che il nostro volo finisca in una turbolenza e la prima avvisaglia è la lucina che si accende e ci avvisa che dobbiamo tenere le cinture di sicurezza allacciate. Se la turbolenza è di forte intensità sarà lo spesso pilota che ci avviserà che stiamo entrando in un’area turbolenta ma che non c’è nulla da temere. A livello inconscio, essere a 10.000 metri d’altezza in un guscio metallico sbatacchiato dal vento non è certo confortante, e le parole del pilota sono solo una panacea. Paura che si acutizza se poi l’aereo cambia quota abbassandosi rapidamente. Sono gli stessi piloti che però sostengono che il cambio di quota sia un problema di convenienza, non di sicurezza: il pilota cerca di raggiungere un’area con meno turbolenze per migliorare il confort dei passeggeri.

Personalmente ho visto i test di resistenza delle ali di un aereo di linea della Lufthansa. Sono impressionati e danno l’idea della forza e del carico che un aereo può supportare. Il veicolo viene posizionato con la coda davanti a un muro concavo, viene bloccato e vengono accesi i motori. La turbolenza prodotta dai motori viene reindirizzata dal muro concavo verso l’aereo. Aumentando i giri del motore la turbolenza diventa fortissima e ho visto le ali muoversi verticalmente per alcuni metri. La flessibilità e la resistenza delle ali è impressionante ed è in grado di resistere a qualsiasi tipo di turbolenza naturale.

Consigli utili

  • Se le turbolenze vi fanno paura scegliete innanzitutto posti a sedere in centro all’aere, proprio di fianco alle ali. E’ vero che vedrete poco dal finestrino, ma sono i posti più stabili in caso di sommovimenti.
  • Portate con voi sempre qualcosa che vi permetta di svagarvi, come un buon libro o le vostra musica preferita.
  • Fate esercizi di respirazione: se già siete esperti di yoga sapete come fare. Comunque è molto semplice: per qualche minuto respirate lentamente e profondamente, inspirate, trattenete il respiro per alcuni secondi e poi espirate. L’importante è che la respirazione sia lenta e profonda. Provate, è molto rilassante.
  • Cercate di ridurre le vibrazioni: se sollevate i piedi dal pavimento ridurrete la quantità di vibrazioni della turbolenza.

Comunque, la paura delle vibrazioni è inconscia e non è certamente legata alle statistiche degli incidenti aerei. Le fasi più pericolose di un volo sono quelle del decollo e dell’atterraggio. Durante le lunghe ore di volo è molto difficile che succedano incidenti. Quindi, anche se c’è turbolenza cerchiamo di rilassarci.

Per favore, segnalaci su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.