In questa parte del Nilo, tra Luxor e Assuan, la maggioranza delle costruzioni è realizzata con il mattone crudo, come si faceva una volta. Visto che mediamente in un anno qui piove al massimo due o tre giorni in totale non c’è bisogno del mattone cotto, ben più costoso. Con la costruzione della grande diga di Assuan negli anni sessanta del secolo scorso poi non ci sono più neanche le grandi inondazioni che portavano limo e vita sulle sponde del Nilo. Le case spesso non sono neppure terminate, perché così il proprietario non è obbligato a pagare le tasse sull’immobile. E’ vero, l’aspetto complessivo è un po’ fatiscente, ma è innegabile il fascino. La vita, come il grande fiume, scorre tranquilla. 

 

Vedi anche:

Lavori sul grande fiume

Suk e mercatini nelle città lungo il Nilo

 

Di Panzeri

3 pensiero su “La tranquilla vita lungo il Nilo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi