Per lavoro sono andato almeno un paio di volte in Giappone, terra che mi affascina sempre e da sempre. Queste sono alcune delle foto fatte nel lontano 2001, con una macchinetta digitale che oggi fa sorridere, molto meno performante delle fotocamere degli smartphone: la Canon Digital Ixus 300 con risoluzione massima di 1600 x 1200 punti (pensate, meno di 2 megapixel…)

Perché il Giappone mi affascina? Perché è un altro mondo. È un popolo particolare, molto chiuso ma anche ricco di eccessi, diffidente verso gli stranieri ma sempre gentile con tutti. È una nazione che convive con i terremoti ed è condizionata dai terremoti. Un po’ schizofrenica: frenetica ma anche molto tranquilla. Ecco allora alcune foto del mio Giappone.

La metropolitana

La spiritualità

Gli spettacoli

Le geisha

In città

Gli sposi

Di Panzeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi