I canali di Venezia

Come ti è sembrato il post?
Acqua alta anche neo canali laterali.

Venezia è una città unica, senza auto, con vicoli piccoli e tanti canali che la circondano, la penetrano, la adornano, forniscono vita e sostanza.

Il Canal Grande
Traffico intenso sul Canal Grande.
Ci si allena per la Regata Storica di Venezia
In gondola sul Canal Grande
Vista la scarsità di ponti per attraversare il Canal Grande si usa la Gondola Traghetto.
Sfilata di gondole in attesa vicino al Ponte di Rialto.

Venezia è una città splendete e decadente. E causa del suo splendore e della sua decadenza è il mare: si muove al suo interno attraverso i canali che come vene e arterie portano sostanza al suo corpo e smaltiscono le scorie.

I canali sono usati per tutto, anche il trasporto delle merci.
Anche Dhl arriva a casa vostra con la barca.
Materiale edile per la ristrutturazione della casa.

Venezia è una città festosa e caotica, piena di turisti e di venditori di paccottiglia. E anche i suoi canali sono festosi e caotici, densi della vitalità dei tanti vaporetti, gondole, taxi, motoscafi, barche private. 

Piazza San Marco vista dall’omonimo canale.
Chiesa di San Giorgio Maggiore sull’isola di san Giorgio tra il Canale di San Marco e il Canale della Giudecca.
Il complesso delle Zitelle (S. Maria della Presentazione)

Venezia è una città carica di storia e tra le sue calli e i suoli canali pare sempre di vedere qualche silenziosa antica figura che si muove furtiva, per andare a una festa o a visitare qualche ammalato di peste. Insomma, Venezia ti colpisce al cuore. 

Ecco allora i canali minori che rendono fascinoso passeggiare per le calli veneziane.

Per favore, segnalaci su:

One Reply to “I canali di Venezia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *