Fujifilm Italia conferma il proprio contributo al Festival della Fotografia Etica 2019 in qualità di official sponsor e presenta in questa decima edizione un’anteprima assoluta: la mostra inedita di Monika Bulaj dal titolo “Broken Songlines”

La decima edizione è alle porte, il 5 ottobre prende il via il Festival della Fotografia Etica 2019Sino al 27 ottobre, nei quattro week end del mese, mostre di fotoreporter di fama mondiale e di giovani talenti, incontri, workshop, dibattiti per indagare la relazione che intercorre tra etica, comunicazione e fotografia, animeranno Lodi e i suoi luoghi storici e di interesse artistico e architettonico, sedi del Festival.

Fujifilm Italia, per il sesto anno consecutivo, ne sarà official partner. Inoltre, seguendo le tematiche e l’essenza stessa, contribuirà ai contenuti per la sezione Corporate for Festival presentando Broken Songlines, il lavoro inedito della fotografa, reporter e documentarista Monika Bulaj. Broken Songlines è un viaggio all’interno delle minoranze religiose e di come esse continuino a sopravvivere in alcune zone della terra.

La produzione di Broken Songlines è stata sostenuta da Pulitzer Center on Crisis ReportingLa mostra sarà esposta nella sede dell’Ex Chiesa dell’Angelo, in via Fanfulla 22, nei quattro fine settimana del Festival, sabato e domenica, dalle 9:30 alle 20:00

Oltre alla mostra, nell’ultimo fine settimana, ci si potrà imbattere nella potenza carismatica dell’autrice.

Sabato 26 ottobre presso il Teatro alle Vigne Ridotto – Via Cavour, 66 – alle ore 21:00 è in programma la performance teatrale dal titolo Broken Songlines – Tre Manoscritti” di cui ne è autrice e interprete.

Monika Bulaj viaggia tra i confini spirituali, nei crocevia dei regni dimenticati, dove scintillano le fedi e le tradizioni dei più deboli ed indifesi, con la loro resistenza fragile ed inerme, la loro capacità al dialogo e all’incontro. In cammino con i nomadi, minoranze in fuga, pellegrini, cercando il bello anche nei luoghi più tremendi. La solidarietà nella guerra. La coabitazione tra fedi laddove si mettono bombe. Le crepe nella teoria del cosiddetto scontro di civiltà, dove gli dei sembrano in guerra tra di loro, evocati da presidenti, terroristi e banditi. 

Il suo spettacolo è una performance multimediale: sul grande schermo, con luci e suoni, scorrono storie di amori e separazioni, resistenze e fughe, danze sacre e cammini, dei silenzi nei grandi spazi e masse che ondeggiano come alghe, accompagnati dal reportage in azione. Una narrazione estemporanea.

Domenica 27 ottobre presso la sede della mostra, ossia allEx Chiesa dell’Angelo alle ore 18:00, ci sarà la visita guidata con Monika Bulaj, che racconterà la genesi e costruzione di questo lavoro in un percorso ricco di spunti.

A questi due appuntamenti se ne aggiunge un terzo, il workshop formativo “Un metodo maieutico, 16 ore con Monika Bulaj”.

Monika Bulaj lavorerà con i partecipanti sul montaggio e sulla costruzione di storie, facendo tesoro delle altre grandi narrazioni: cinema, poesia, teatro, narrativa.

Si mostrerà anche come impostare la progettazione di lavori a lungo termine, dell’editing di libri, di mostre, di proiezioni, di portfoli e di articoli per giornali.

All’interno di questo workshop: mostro anche i miei percorsi narrativi nell’editing dei libri in lavorazione. Indagheremo sulla sensibilità espressiva di ognuno, scavando dentro le immagini, trovando, talvolta, un fil rouge, un nervo personale. Cerco di far emergere dai partecipanti qualcosa di proprio, talvolta inatteso, e dargli spazio, e – da autore – indicazioni per seguire e sviluppare queste proprie sensibilità. 

È un lavoro molto intuitivo. Non creo, né seguo regole prestabilite, perché ogni lavoro ha leproprie.” Il workshop, al di fuori del circuito del Festival, è a pagamento al costo di 200 euro più IVA. Si terrà sabato 26 ore 10:00-18:00 e domenica 27 ottobre ore 9:30-17:30 presso la sede del Gruppo Fotografico Progetto Immagine – Via Vecchio Bersaglio (ex Macello) n.1 Partecipanti: minimo 8 – massimo 13. Per informazioni e iscrizioni: monikabulaj@gmail.com

Nel secondo, terzo e quarto week end, il 12-13, 19-20 e 26-27 ottobre, dalle 10 alle 19, Fujifilm apre un proprio spazio Touch&Try Point sito in c.so Umberto, 12. Lo staff tecnico Fujifilm sarà a disposizione per dare in prova i prodotti della gamma GFX e serie X, per approfondire le peculiarità dei diversi sistemi e dare consigli sulle migliori modalità di utilizzo.

ON1 Photo RAW 2019.5 - The Best Alternative to Lightroom and Photoshop
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.