Eravate utenti Lightroom e ora siete passati a Capture One? Lightroom ha una grande community che offre gratuitamente o a pagamento svariati preset che aiutano a personalizzare e velocizzare il proprio lavoro. Che dire poi dei preset che ognuno di noi ha sviluppato personalmente? Tutto questo lavoro e la biblioteca di preset acquistati o scaricati gratuitamente andranno persi passando a Capture One. Oppure no? In realtà ci sono degli applicativi che permettono di convertire i preset Lightroom in Style di Capture One. Ma funzionano bene?

Per valutare se questi prodotti funzionano oppure no ci siamo fatti inviare Preset Converter di Picture Instruments (è possibile scaricare la versione di prova che permette di convertire sei preset).

La fase di conversione è rapida, basta selezionale il singolo preset o una serie di preset di Lightroom per convertirli e usarli con Capture One.

Preset Converter permette di convertire il singolo preset, un gruppo di preset come se fossero singoli preset (Stylepack) o in un pacchetto di preset (Stylepack with Category).  Ecco qui sotto i setup disponibili:

Il software genera il pacchetto .costyle o .costylepack che può essere importato in Capture One. Non tutti i preset di Lightroom vengono convertiti in modo completo, perché alcune conversioni tra i due software non sono compatibili:

I valori del bilanciamento del bianco non sono compatibili
Anche i valori di calibrazione della fotocamera non sono compatibili tra i due software

Dopo aver creato lo Style (o il pacchetto di Style) occorre importarlo in Capture One e poi lo si può applicare. 

Ok, ma come funzionano gli Style importati? Applicano le stesse impostazioni tra i due software? In realtà occorre tener conto del diverso svilupo Raw dei due software e quindi dall’immaginne base da cui si parte. Comunque i preset (style nel caso di C1) lavorano in modo molto simile. Vedi qui sotto:

 

La cosa a cui bisogna però fare attenzione è che i preset Lightroom più complessi, che utilizzano anche i gradienti o i pennelli sono supportati solo in parte. Ecco un esempio:

Applicazione dello Style convertito da Capture One (in basso lo sfondo di Lightroom è più scuro perché il preset applicava un gradiente)

 

Il gradiente presente nel preset di Lightroo m non viene importato nello Style di C1 (non viene creato un layer col gradiente)

Insomma che dire di Preset Converter di Picture Instruments? A mio avviso il prodoto funziona molto bene e permette di convertire i preset in style di Capture One. Non costa pochissimo, 55 euro incluse le tasse, ma è ideale per chi sta lasciando il mondo Adobe e vuole lavorare con profitto con Capture One. Tenete comunque in conto che i preset con gradienti e pennelli non creano un layer in C1, e quindi i gradienti vanno persi. Il mio consiglio è comunque quello di scaricare la versione di prova e dargli in pasto sei dei vostri preset più interessanti (il numero massimo di conversioni previsto dalla prova) per valutare cosa il programma potrà fare per voi.

Che il colore sia con voi.

ON1 Photo RAW 2019.5 - The Best Alternative to Lightroom and Photoshop
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.