• Gio. Gen 28th, 2021

Immagina Oltre

Fotografia, Viaggi, Escursionismo e un po' di tecnologia utile

Armenia – Monastero di Noravank

DiPanzeri

Dic 24, 2020

Il Monastero di Noravank (“Nuovo Monastero”) è situato a 122 km da Yerevan, nella regione di Vayots Dzor, in una posizione naturale molto suggestiva, al termine di una stretta gola del fiume Amaghu.

La costruzione più antica del complesso risale al IX – X secolo, però purtroppo è mal conservata. Si è conservata invece la chiesa principale di San Karapet costruita nel 1227 con il nartece (parte della basilica paleocristiana riservata ai catecumeni e ai penitenti) con due timpani particolarissimi. La chiesa è stata ricostruita dall’architetto e scultore Momik. Il basso-rilievo sul timpano dell’entrata e le finestre della facciata ovest sono molto interessanti dal punto di vista architettonico. Nel nartece si trovano numerose tombe di monaci e dei principi della famiglia Orbelyan.

La chiesa principale ha una cappella laterale dedicata a San Gregorio all’interno della quale si trova una lapide del 1300 scolpita con fattezze per metà umane e per metà leonine posta sopra la tomba del principe Smbat Orbelyan.

In sud del monastero si può vedere il mausoleo di Sourb Astvatsatsin, “Santa Madre di Dio”, a due piani, il cui secondo piano, la chiesa vera e propria (il piano inferiore e stato utilizzato quale mausoleo per i principi della famiglia Orbelian) è accessibile solo da due strette scale poste a sbalzo sulla facciata. Terminata nel 1339, la chiesa viene considerata il «Canto del cigno» del celebre architetto Momik.

Nei secoli XII-XIV Noravank fu` la cattedra dei vescovi della regione di Syunik ed il centro religioso e d’arte piu`importante dell’Armenia. Il monastero fu completamente restaurato e riaperto nel 1999.

Le chiese, le croci, i bassorilievi in pietra sono splendide. Tutto qui è di grandissima suggestione.

Il paesaggio circostante il monastero è magnifico: boschi e montagne con una bellissima varietà di colori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.