• Mer. Gen 27th, 2021

Immagina Oltre

Fotografia, Viaggi, Escursionismo e un po' di tecnologia utile

Armenia – Monastero di Goshavank

DiPanzeri

Dic 24, 2020

Il Monastero di Goshavank (monastero di Gosh) è situato in un villaggio di nome Gosh (Tavush marz), sulla riva destra del fiume Ghetik. Il monastero era originariamente conosciuto come Nor-Getik.

Mkhitar Gosh, famoso statista armeno, autore del primo codice penale del Paese

Goshavank è stato eretto sopra un vecchio monastero, chiamato Ghetik, che era stato distrutto da un terremoto nel 1188. Mkhitar Gosh (famoso statista armeno, scienziato e scrittore, autore del primo codice penale armeno e di numerose favole e parabole) prese parte alla costruzione del monastero e per questo motivo fu chiamato Goshavank  in suo onore. Ed è anche sepolto in una piccola cappella affacciata sul complesso principale.

Goshavank è considerato uno dei principali centri culturali dell´Armenia medievale. Mkhitar Gosh vi fondò anche una scuola. Uno dei suoi ex-alunni Kirakos Gandzaketsi, uno scienziato armeno, ha scritto la Storia d’Armenia.

La costruzione più antica del monastero è la chiesa della Santa Vergine, realizzata nel 1196. Il complesso comprende anche la Chiesa di Grigor Lusavoritch e la Biblioteca. Le numerose costruzioni religiose e civili testimoniano il fatto che i monasteri raggiunsero il loro massimo splendore nei secoli XII-XIII.

Goshavank non ha muri esterni, ed è circondato dalle case del villaggio. Tutti gli edifici sono collegati tra loro, ad eccezione della cappella S. Hripsime, che si trova sulla collina di fronte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.