Capture One ha rilasciato un corposo aggiornamento del proprio software di gestione ed elaborazione fotografica. Il software passa alla versione 20.1 e le novità sono tante. Innanzitutto Capture One sopporta ora anche i possessori delle fotocamere Nikon che, come ben sanno gli utenti di Fujifilm e Sony supportati da tempo, ora avranno una versione base gratuita e una Pro a pagamento (di costo inferiore alla classica Pro) in grado però di lavorare solo sui file Nef (o sui Jpeg) di Nikon. I profili specifici delle fotocamere Nikon sono stati appositamente progettati per Capture One: Vivid, Neutral, Standard, Landscape e Monochrome permettono ora di abbinare perfettamente i colori che si visualizzano sulla fotocamera. Clicca qui per visualizzare tutte le fotocamere Nikon supportate.

Le novità principali Di Capture One 20 riguardano due funzioni che mancavano o che non soddisfacevano appieno le esigenze degli utilizzatori. Parliamo della funzione di Preview (che mancava nella versione precedente) e degli strumenti di correzione e clonazione.

Preview

 

E’ stato finalmente aggiunto un pulsate che permette di rivedere l’immagine originale da confrontare con l’elaborazione effettuata. Devo dire che è una funzione  che ritengo importante e che era già presente su molti applicativi concorrenti a C1.

Correzione e clonazione

Innanzitutto è stata utilizzata una tecnologia più intelligente per amalgamare meglio le zone corrette.

Ma ora finalmente non occorre più fare un livello per ogni correzione da apportare all’immagine ma su un singolo livello si fanno tutte le correzioni che si desidera. Non è una cosa da poco, soprattutto quando si torna da un viaggio e ci si accorge di quanto era sporco il sensore.

Anche nel caso della clonazione si può finalmente operare su un singolo livello con più clonazioni diverse.

Ma non è finita qui. Capture One ha migliorato lo strumento di importazione dei cataloghi Lightroom per aiutare chi ha abbandonato Adobe (o sta per disdire l’abbonamento) e ha cataloghi Lightroom che non potrà più usare. Ecco qui sotto un  tutorial della società.

Capture One Pro è disponibile sia in abbonamento (come i prodotti Adobe) sia come licenza perpetua. La licenza perpetua completa che supporta tutte le fotocamere costa 349 euro, mentre se si vuole fare l’upgrade dalla versione base gratuita offerta con le Fjifilm, le Sony ed ora le Nikon alla Pro specifica per la singola marca occorre sborsare 149 euro.

Maggiori informazioni qui.

ON1 Photo RAW 2020
Ti potrebbero piacere anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.