Immagina Oltre

Fotografia, Viaggi, Escursionismo

Aggiornamento di giugno per Lightroom Classic, Lightroom e Camera Raw con molte novità interessanti

Rate this post

Con l’aggiornamento di giugno Adobe ha inserito diverse novità interessanti ai suoi programmi di fotoritocco, oltre a correzioni di bug e supporto per nuove fotocamere e obbiettivi. Vediamo allora in dettaglio di cosa si tratta.

Novità per Lightroom Classic e Lightroom versione per desktop

Ci sono alcune funzionalità comuni che sono state aggiunte a entrambi questi applicativi (oltre che a Camera Raw).

Super risoluzione

La funzione Super Resolution è stata aggiunta a Lightroom Classic e Lightroom sia Mac che Windows. Funziona come in Camera Raw, tranne per il fatto che ora possiamo accedervi direttamente all’interno di Lightroom Classic o Lightroom (solo desktop, non mobile). Per usare la nuova funzione Migliora super risoluzione, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla foto e scegliere Migliora. Quando viene visualizzata la finestra di dialogo Migliora anteprima, selezionare la casella Super Resolution (chissà perché non lo hanno tradotto), quindi fare clic sul pulsante Migliora per avviare il processo di creazione della copia di maggiori dimensioni.

L’unica differenza riscontrabile nella versione Lightroom Classic rispetto a Lightroom Cloud è la presenza della spunta Crea pila che impila la versione migliorata con l’originale.

La foto originale (a sinistra) e quella ingrandita grazie alla funzione Super Resolution.

Supporto nativo per Apple Silicon

Con questo aggiornamento, Lightroom Classic si unisce a Lightroom e Photoshop per poter funzionare in modo nativo sui computer Apple con il nuovo chip M1. Dalle mie prime e parziali prove devo dire che la velocità del programma (con un Mac Mini M1) è decisamente migliorata, sia nel caricamento dell’applicativo sia nelle varie elaborazioni delle immagini (l’applicazione della Super Resolution è velocissima).

Nuovi predefiniti premium

Questa versione ha aggiunto 7 nuovi gruppi di predefiniti premium che coprono una varietà stili: ritratti, viaggi, fotografico, futuristico, vintage. Adobe afferma che nel tempo verranno aggiunti altri predefiniti premium. Ma cosa li rende premium? Il fatto che sono disponibili solo per gli abbonamento a pagamento e quindi non ci sono nelle versioni mobile gratuite.

Novità specifiche per Lightroom Classic

Sono disponibili alcuni miglioramenti specifici per Lightroom Classic che riguardano le prestazioni, come la gestione più rapida dei metadati nel pannello Metadati quando si lavora su più foto, un aggiornamento del modo in cui Lightroom Classic gestisce i file video e un migliore utilizzo delle VRAM.

Una nota particolare riguarda il tethering. La nuova versione permette ora di abilitare Live View all’interno del Lightroom Classic Tether Bar e ottenere una visione in tempo reale di ciò che si sta scattando. Ma, ebbe sì c’è un ma, il tethering non funziona con la versione nativa Apple Silicon, per cui occorrerà riavviare il programma nella versione Emulazione Rosetta per scattare in tethering. Da Adobe fanno sapere che ci stanno lavorando e presto il problema sarà risolto.

Novità specifiche per Lightroom

Passando alla famiglia di app Lightroom basata su cloud, ci sono alcune funzionalità aggiuntive degne di nota.

Editing collaborativo

Lightroom permette da tempo di condividere album con altri e si può anche consentire ad altre persone di contribuire con le loro foto all’album condiviso. L’ultima iterazione su questa funzionalità è la possibilità offerta ad altre persone di modificare le foto nell’album condiviso. Basterà aggiungere un nuovo privilegio nella schermata Condividi & Invita, immettere l’indirizzo di posta elettronica della persona con cui si vuole condividere l’album e il gioco è fatto (attenzione occorre selezionare Può modificare e contribuire, come si vede nell’immagine qui sotto).

Proporzioni di ritaglio personalizzate

È una di quelle funzione che avrebbe dovuto essere presente da sempre nel programma, ma mancava ed ora è stata implementata. Che dire: meglio tardi che mai. È possibile creare e salvare fino a 5 proporzioni personalizzate oltre a quelle già incluse. Come in Lightroom Classic, le proporzioni personalizzate più vecchie spariscono dall’elenco quando ne viene creata una sesta. Quindi attenzione!

Un’ultima annotazione: il pulsante dei Predefiniti non è più nella barra laterale a destra ma compare ora nel menu modifica, come si vede nell’immagine qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version
');; }); return; }, add : function(_this){ var _that = jQuery(_this); if (_that.find('p.cpwp-excerpt-text').height()